top of page

2023

Lost Christmas

Milano, Italy

Agenzia: TOWANT srl
Partners: DGA, Campari Soda

L'opera non è una creazione imposta dai FORO Studio; è piuttosto una scoperta, un reperto naturale che narra una storia di vulnerabilità e rinascita. Il suo titolo evoca la perdita del bianco Natale a causa dell'innalzamento delle temperature, ma anche la perdita della connessione con il significato della festività oggi ridotta a mero consumismo.

La scelta ponderata di impiegare materiali derivati da un processo di upcycling conferisce alla composizione una sincerità che richiama il ready-made: la radice proviene da un parco milanese devastato da eventi atmosferici estremi, mentre le parti metalliche sono scarti di lavorazione provenienti dalla linea produttiva DGA.

In questo contesto l’opera diviene un messaggio tangibile di speranza e consapevolezza. Non solo esprime la bellezza scolpita dalla natura ferita, ma anche la possibilità di ridurre l'impatto ambientale attraverso scelte responsabili. Invita il pubblico a considerare la possibilità di un Natale più sostenibile, suggerendo che la bellezza può emergere anche dalla trasformazione di ciò che è stato danneggiato.

bottom of page